La sega circolare – consigli per l’uso

Utensile per legno potente e maneggevole: da usare con cautela

impugnatura a due mani

La sega circolare deriva il suo nome dal  disco dentato che ne determina la forma.

Ne esistono versioni differenti: a mano e da banco.

In questo articolo faremo riferimento alla sega circolare portatile, quella a mano, perchè è questa che insegnamo ad utilizzare nell’ambito dei nostri corsi di falegnameria presso Bioforme. La sega circolare è particolarmente utile e efficiente per eseguire con precisione tagli lunghi sia dritti che obliqui. Per questo motivo molti di questi elettroutensili sono dotati di apposite guide.

Durante i corsi la sega circolare viene usata nella fase iniziale quando è necessario tagliare i pezzi che verranno poi assemblati per costruire la struttura di partenza.

La dentatura del disco sega varia a seconda  del tipo di taglio da effettuare e del tipo di legno.

La sega circolare nella sua versione portatile è un attrezzo molto compatto e maneggevole, la cui lama fa pressochè corpo unico con l’albero motore ed è sempre almeno parzialmente coperta da un carter di protezione. I modelli di fascia più alta  prevedono anche un  bocchettone per laspirazione della segatura, molto utile per raccogliere gli scarti di lavorazione.

L’acquisto di una sega circolare non rientra tra gli utensili per legno indispensabilli per coloro che vogliono affrontare la lavorazione del legno come puro hobby. Per ottenere le tavole di cui si ha bisogno, infatti, è sempre possibile andare da un comune brico e chiedere i pezzi già tagliati secondo le proprie esigenze. Se al contrario si intende godere di maggiore libertà nella creazione dei propri arredi è meglio acquistare questo attrezzo in modo da poter apportare modifiche al proprio progetto in qualsiasi momento e con grande rapidità e precisione.

N.B. Diversamente da altri elettroutensili più semplici come il seghetto alternativo ad esempio, data la potenza e la relativa complessità di questa macchina, sconsigliamo a tutti di adoperarla senza aver prima imparato a conoscerla con l’aiuto di un hobbista o un falegname più esperto.

Come usare la sega circolare: alcuni consigli

  • Prima di iniziare occorre fisssare bene  la tavola  di legno che si desidera tagliare a un banco di lavoro o a  una superficie  perfettamente stabile che non si muova, fissandola ad esempio con dei semplici  morsetti.

 

  • Poi serve regolare la profondità del taglio facendo in modo che la lama superi lo spessore della tavola da tagliare di qualche millimetro. Per evidenti motivi di sicurezza è molto importante che la sega sporga al di sotto dell’asse di legno solo del minimo indispensabile a completare il taglio.
  • Una volta compiute tutte le regolazioni del caso ( profondità del taglio, angolazione della lama, velocità di rotazione della sega, collegamento dell’aspiratore se disponibile) rigorosamente con la spina staccata, occorre impugnare la  sega con due mani e accenderla senza far entrare in contatto la lama con il materiale aspettando che il motori giri a piena velocità.
  • Successivamente si può iniziare il taglio,  la lama entrerà a contatto con il legno da segare e si dovrà procedere  imprimendo una spinta uniforme e non eccessiva,  facendo in modo che la base dell’attrezzo sia  sempre in contatto con la guida su cui scorre.
  • Presta attenzione al rumore del motore, se diventa troppo forte vuol dire che il motore sta sforzando e di conseguenza occorre rallentare e se il rumore non si normalizza meglio  fermarsi controllare  le impostazioni della sega.
  • Prestate attenzione anche all’odore. Se  sentite  puzza di bruciato durante la spinta  è possibile che stiate procedendo troppo lentamente e che il legno stia cominciando a bruciare a causa dell’eccessivo e prolungato attrito della tavola con la lama della sega circolare.

 

Esempio

Festool TS 55 EBQ Plus FS – Sega da affondamento + lama gratis

La migliore sega ad affondamento mai progettata.

La caratteristica eccezionale è rappresentata dal corpo ultrapiatto e completamente piano grazie alla presa di aspirazione rivolta verso l’interno. L’assenza di bombature permette una lavorazione anche vicino ai bordi fino a una distanza minima di 12 mm dalla parete. La TS 55  garantisce un controllo e risultati perfetti, offrendo  la massima sicurezza di lavoro. Si aggiunga anche la regolazione angolare  e la millimetrica indicazione della profondità di taglio e si otterrà una precisione di lavoro assoluta, unita a un uso estremamente semplice.

Vai all’oggetto

Tags:

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. Fai da te legno | hobby legno fai da te | progetti legno fai da te | Bioforme - Falegnameria artistica - [...]  che avrete scelto il multistrato, per tagliarlo saranno sufficienti un paio di cavalletti e una sega circolare. Per i …
  2. Attrezzi falegname | cassetta degli utensili | attrezzi falegnameria base | Bioforme - Falegnameria artistica - […] Per saperne di più ≥sega circolare, ≥seghetto alternativo, pialletto elettrico, trapano/avvitatore, levigatrice, traforo elettrico, […]