Applicare l’impregnante per legno è semplicissimo.

Vediamo subito cosa devi fare:

  • elimina la vecchia vernice scartavetrando la superficie fino a rimuovere ogni residuo
  • applica l’impregnante in modo omogeneo con un pennello, una spugna o un panno
  • elimina il prodotto in eccesso
  • lascia asciugare per il tempo indicato sulla confezione dal produttore
  • stendi una seconda mano

Impregnante all’acqua per legno

Devi sapere che oggi la maggior parte degli impregnanti per legno in commercio sono ad acqua per motivi di maggiore sostenibilità ambientale. L’impregnante ad acqua o a solvente rimane comunque un prodotto sintetico che penetra nel poro del legno isolandolo dall’esterno.

Rispetto al vecchio flatting ha dunque il vantaggio di non creare una pellicola che poi  con il tempo finirebbe con lo sfogliarsi.

colore impregnanteQuale colore devi scegliere per il tuo impregnante legno? 

Ci sono  impregnanti di tonalità diverse.

Tieni presente tuttavia che la colorazione finale del legno dipenderà da quella iniziale. L’impregnante, infatti, ricordati, non è una vernice coprente. Ciò significa che le sue colorazioni saranno sempre il riflesso di quella sottostante.

Impregnante legno esterno

Come trattare il legno per esterni

Se vuoi  proteggere superfici di legno che saranno esposte all’esterno è preferibile utilizzare un impregnante a solvente per due motivi fondamentali:

  • una maggiore durata nel tempo
  • una protezione migliore del legno.

Perché devi proteggere il legno esterno?

Prima di approfondire insieme come trattare e proteggere il legno esterno, scopriamo quali siano la cause che lo danneggiano maggiormente.

Le principali cause che degradano il legno:

    • Raggi del sole: il sole agisce negativamente in due modi. Con il calore, il sole indebolisce i legami della lignina favorendo il distacco delle fibre, e attacca la superficie provocando uno sbiancamento di colore.
    • Acqua e umidità: piogge, neve e brina, sono tutte cause di un alto tasso di umidità. L’umidità alimenta funghi, muffe e che portano a processi di macerazione. L’infiltrazione dell’acqua è molto nociva perché influisce sulla struttura profonda del legno.
    • Insetti: quelli che attaccano il legno sono quelli conosciuti come tarli e molte volte sono già presenti in forma larvale sui legni di importazione

Ora che hai conosciuto  i  fattori principali  dai quali devi difendere il tuo legno, cerchiamo di capire cosa dobbiamo fare.

Il metodo più efficace a tua disposizione è sicuramente quello di usare un impregnante per legno esterno, questo previene la formazione di funghi e microorganismi e  mantiene in buono stato il tuo materiale, svolgendo un’azione anche decorativa oltre che protettiva.

Impregnante per legno alla cera

L’impregnante cerato è un tipo di impregnante per legno che unisce due distinti processi di  lavorazione del legno: impregnatura e finitura.

Per te significa risparmiare tempo e lavoro.

L’impregnante cerato riduce le fasi di stesura dei vari prodotti, è già completo in sé.

Come tutte le cose che fanno risparmiare tempo ha le sue controindicazioni che è quella di coprire in parte le venature del legno. Resta comunque un ottimo prodotto, in grado di toglierci il pensiero della finitura una volta per tutte.

E il mordente per legno? quando lo uso?

Il mordente per legno lo devi usare quando vuoi solo colorare il legno senza dargli alcuna protezione. E’ un colorante naturale che resiste molto bene alla luce e che ha dunque il vantaggio di non cambiare con il passare del tempo. Nella nostra scuola di falegnameria artistica, il mordente lo usiamo prima della lucidatura a gommalacca.