Ed eccoci al termine di questo breve viaggio nell’affascinante mondo della respirazione. Spero davvero che tu abbia letto qualcosa che non sapevi prima. In questa puntata finale, riassumeremo i principali spunti di questa serie di articoli.

I punti salienti

I benefici scientifici sono tanti (e non serve nemmeno ricordarli tutti)! La respirazione consapevole è uno dei modi più semplici ed efficaci per migliorare la tua salute e il tuo benessere. Il tuo respiro è il tuo motore e un motore ben oliato ti porta ovunque.

Respira con il naso, notte e giorno!

Se vuoi assicurarti di respirare forzatamente dal naso durante la notte, puoi acquistare del nastro con micropori e coprirti la bocca. Sembra ridicolo, ma tenere la bocca chiusa durante il sonno è importante anche per la salute orale. Se ti svegli con la bocca secca, vuol dire che stavi respirando male durante la notte. La tua bocca dovrebbe rimanere umida per proteggere i denti con la saliva.

Ricorda il numero magico!

Inspira per 5,5 secondi, espira per 5,5 secondi. Questo aggiunge fino a 5,5 respiri al minuto, che ha dimostrato di essere il ritmo ideale per il cuore. Per facilità di conteggio puoi anche scegliere il numero 6, abbastanza vicino.

Respira velocemente…per correre meno lentamente!

Hai imparato bhastrika e kapalbhati. Pratica quegli esercizi per 10-20 minuti al giorno. Evitali prima di dormire poiché sono molto energizzanti e potrebbero rendere difficile il tuo sonno.

Trattieni il fiato!

Aggiungi una sessione pratica composta da cinque cicli di respiro trattenuto alternati a pause di due minuti. Ciò contribuirà a migliorare il tuo VO2 max e la tolleranza alla CO2, che ha effetti positivi sulle tue prestazioni cardio.

Test per misurare il miglioramento!

Hai imparato tre semplici test per misurare la tua salute polmonare:

  1. Inspira profondamente e conta velocemente ma in modo udibile il più in alto possibile. Cerca di arrivare a 85 o più.
  2. Contare il numero di respiri al minuto a riposo. Mira al numero magico di 5,5.
  3. Trattieni il respiro il più a lungo possibile senza espirare. Mira a 45 secondi o più.

Riferimenti

[1] What Doesn’t Kill Us: How Freezing Water, Extreme Altitude, and Environmental Conditioning Will Renew Our Lost Evolutionary Strength

[2] Breathholding is the new black | Stig Severinsen | TEDxOdense

[3] The Oxygen Advantage: Simple, Scientifically Proven Breathing Techniques to Help You Become Healthier, Slimmer, Faster, and Fitter

[4] Breath: The New Science of a Lost Art